Il Museo


Modernizzazione

Alla fine dell´800 la Sardegna è povera e sfiduciata, non ha industrie ed è tutto fermo in ogni campo. Ad Oristano e nella sua zona si ebbero i primi movimenti contro l´immobilismo. Specialmente nelle elezioni del 1913 si ebbe un risveglio. La popolazione dell´oristanese, co­minciava a godere di un relativo be­nessere, coltivando le fertili pianure e producendo in abbondanza grano, cereali, vino, olio, frutta, allevando bovini e suini. Il calmo golfo e le peschiere fornivano pesci e frutti di mare in abbondanza.
Pur non avendo industrie esisteva un commercio abbastanza attivo, esportando i propri beni un pò ovunque.

Al benessere economico non corrispondeva un risveglio politico, infatti le ammi­nistrazioni comunali della zona erano inerti ed incapaci a risolvere, anche parzialmente i loro problemi, e tutto si rimandava.
Pur nell´amministrazione provinciale (allora di Cagliari) procedeva tutto a rilento. Si diffondeva ovunque un senso di sfiducia verso il rappresentante al Parlamento, al quale si rimproverava poco impegno nell´assolvere il mandato. Oristano poi, ambiva ad avere un porto marittimo per l´imbarco e sbarco delle merci della e per la zona. Aspirava anche ad essere il nuovo capoluogo di provincia.

Questi furono i valori sui quali venne fondata la campagna elettorale per il rinnovo dei comuni e del mandato parlamentare per il collegio di Oris­tano. Nonostante la propaganda e le pressioni più o meno lecite della vecchia classe dirigente, e le manipolazioni della Prefettura giolittiana, il feudo parlamentare arborense crollò ed il collegio diede fiducia ampia eleggendo il socialista riformista terralbese Felice Porcella. A Terralba il 1900 pareva aprire la porta al nuovo secolo, pieno di speranze e pareva che tutto volesse rinnovarsi, con la voglia di vivere e di fare. Sembrava l´alba dopo il tramonto. È giusto ricordare che il paese di Terralba, non poté in passato far mai conto sulla benevolenza completa della sorte che non le risparmiò, afflizioni e guai.

 

Pagina 1 di 2

Elenco delle pagine: 1 - 2