Il Museo


Date da ricordare del primo novecento

1815-1918 - La Prima Guerra Mondiale, fu l´occasione per molti terralbesi di dare gloria alla patria e molti di loro vi morirono eroicamente, e furono decorati con medaglie d´oro e d´argento al valor militare.
1926 - Il 30 Maggio il re Vittorio Ema­nuele III, accompagnato dal conte Lostia di Cagliari (podestà di Terralba), visita il paese erigendo il villaggio di Ala Birdi (Arborea). L´unione Sarda, il 30 Maggio, così scrive: “Alle otto e venticinque il Savoia recante a bordo sua maestà il Re e la principessa Giovanna, entra lentamente in porto, salutato dai fischi delle sirene dei piroscafi ancorati nel porto (Cagliari), i quali issano il gran pavese” lo stesso giornale così scrive del 1 giugno del ´26: “Ieri mattina alle sette precise, sbar­cando dal Savoia sua maestà il re e la principessa Giovanna son saliti in auto­mobile, ed hanno lasciato la nostra città (Cagliari), diretti a Sassari seguendo la linea Monastir-Sorgono-Nuoro. Su diverse altre vetture hanno preso posto i personaggi del seguito”. Ad accogliere i reali nel comune di Terralba vi furono le personalità civili, religiose e militari del luogo ed un nutrito gruppo di gioventù maschile e femminile in costume terralbese.

1927 - La popolazione del paese senza contare le frazioni di Marrubiu e Arcidano era di seimila abitanti. Il 25 aprile, visita Terralba e il caseificio di Ala Birdi, il duca di Pistoia Filiberto, il figlio di Tommaso Alberto, col prefetto di Cagliari. Nello stesso anno il conte di Torino venne in visita a Terralba e alle bonifiche; mentre M. Caini, ministro dell´agricoltura, inaugura il villaggio di Mussolinia.
1930 - Viene edificata la chiesa di Bonaria di Marceddì per opera dell´ing. Remigio Secchi e del podestà Lostia.
1931 - Viene costituito come comune autonomo Arborea: primo sindaco é il comm. Pasquale Portella.
Il comune di Terralba protesta vigorosamente per l´impoverimento avutone, una vera e propria espoliziazione di terreni.

 

Pagina 1 di 2

Elenco delle pagine: 1 - 2